Proviamo a far CRESCERE INSIEME…un’idea, trasformiamola in progetto e attuiamo il cambiamento!

di Maria di Feo – addetta alla comunicazione Regione Puglia

Eccoci giunti all’Azione 4 – “TENIAMOCI PER MANO” del Progetto Nazionale “Forthepeople!” e precisamente all’azione di micro-progettazione territoriale attuata nella regione Puglia dai gruppi di GVV di Barletta, Gioia del Colle, Massafra, Palo del Colle e Trinitapoli.

Il Progetto, lo ricordiamo, si è potuto realizzare grazie ai Gruppi di Volontari A.I.C. Italia (che hanno coinvolto ben cinque regioni: Basilicata, Calabria, Puglia, Sardegna e Sicilia) e al sostegno di Fondazione con il Sud.

Nello scorso anno, infatti, i nostri Volontari hanno seguito un corso di formazione durante il quale hanno preso coscienza dell’importanza della collaborazione tra le diverse sedi di una stessa regione; ma, soprattutto, della trans-regionalità che permetterebbe un rafforzamento della rete tra i GVV delle regioni meridionali.

Quindi, acquisiti tutti gli strumenti necessari per creare progetti da realizzare nei loro territori di provenienza, hanno concretizzato in azione i fiumi di parole che in quella full immersion li hanno “travolti e stravolti”.

Analizzando i quattro territori, ci si è interrogati su quali fossero le reali esigenze di coloro che si rivolgono ai Volontari Vincenziani e ne è emerso che la richiesta è la medesima per tutte queste realtà.

Chi chiede aiuto ad un Volontario ha sempre lo stesso desiderio: essere riconosciuto come persona e, in quanto tale, bisognoso di essere ascoltato, sostenuto e, perché no, amato!

Questa richiesta non ha sesso, non ha età e non ha provenienza; arriva, indifferentemente, da bambini, ragazzi, adulti e anziani.

Per questa ragione, lentamente, si è materializzato un progetto dal nome esplicativo e cioè “CRESCERE INSIEME” che si pone come scopo quello di far fronte alle diverse esigenze e necessità, creando punti di ascolto con operatori qualificati, realizzando laboratori educativi e momenti informativi/formativi che consentano un miglioramento complessivo.

Ogni sede, infatti, si è concentrata sulle esigenze del proprio territorio col seguente risultato:

  • BARLETTA tra le varie attività, ha ritenuto utile creare un Centro d’Ascolto e realizzare seminari informativi.
  • MASSAFRA si è concentrata su laboratori d’informatica rivolti ai ragazzi che frequentano il doposcuola.
  • GIOIA DEL COLLE ha pensato di continuare ad agire con un percorso di doposcuola per evitare la dispersione scolastica ed intensificare il sostegno a bambini con DSA e BES al fine di facilitarne l’inclusione scolastica.
  • PALO DEL COLLE ha considerato opportuno rivolgere le proprie energie a chi soffre di malattie neurodegenerative ed ai loro familiari, aiutandoli a far emergere vissuti emotivi, attraverso focus group tematici e laboratori che prevedono la stimolazione sensoriale e tattile.
  • TRINITAPOLI ha ponderato l’utilità di continuare col Centro d’Ascolto e di realizzare un laboratorio teatrale con i bambini e ragazzi del GVV Trinitapoli – Centro Arcobaleno al fine di insegnare a coloro che saranno gli adulti di domani, attraverso l’arte ludica del teatro, l’importanza di utilizzare il progresso come strumento per ridurre sempre di più soggetti “invisibili”.

Esprimendo gratitudine al Progetto “For the People” per l’opportunità donataci, serbiamo vivo il ricordo dell’insegnamento di Edward de Bono, il quale ci ha rivelato come, sfruttando la combinazione dei 6 cappelli per pensare, si arrivi a guardare uno stesso problema, uno stesso ostacolo, uno stesso dubbio in una modalità completamente nuova…