Dalla formazione al progetto “Teniamoci per mano”.

di Emanuele Fiorello – addetto comunicazione regione Sicilia

Si conclude il progetto For the People, un percorso progettuale avvincente ed interessante che ha
coinvolto tutti i partecipanti attivamente e da veri protagonisti. Il progetto For the People approvato
e sostenuto  dalla Fondazione con il Sud per il BANDO VOLONTARIATO 2015 – RETI
NAZIONALI, per 24 mesi, ha impegnato i GVV di Basilicata, Calabria, Puglia, Sardegna e Sicilia
a lavorare insieme per rafforzare la rete di informazione e comunicazione fra loro al fine di ritrovare
nuovo slancio ed entusiasmo e dare l’inizio ad un rinnovamento carismatico e ad una nuova
primavera vincenziana.
E’ stato un progetto sperimentale attraverso cui i volontari, per due anni, sotto la guida di figure
esperte e nuovi percorsi formativi, hanno esplorato nuovi cammini e ridato slancio al carisma
vincenziano, migliorato il servizio e allargato il raggio di azione.
Obiettivo del progetto: “promuovere e diffondere i valori, il lavoro e l’azione dei Gruppi di
Volontariato Vincenziano  sul territorio di riferimento (Basilicata, Calabria, Puglia, Sardegna e
Sicilia), orientando l’azione verso la Comunicazione, l’Informazione e la Formazione al fine di
raggiungere nuovi destinatari di fasce d’età differenti, e promuovere nuove progettualità sociali, in
un’ottica di ricambio generazionale dei Volontari”. In Sicilia è stato perfettamente raggiunto, grazie
alla numerosa partecipazione di nuovi volontari che si sono dapprima accostati e poi innamorati
dell’opera di volontariato e del significato di “grande amore per il prossimo” che sottende proprio la
parola “volontariato”, ovvero un darsi empaticamente all’altro come esigenza primaria dell’Io.
In tal modo, attraverso la metodologia dell’empowerment, è stata favorita la cittadinanza attiva e
migliorata la qualità della vita: da utente a protagonista; è stata potenziata l’informazione e la
comunicazione grazie ai new media; fondamentale, poi, si è rivelata da subito, all’inizio del
percorso progettuale, la METODOLOGIA FORMATIVA “WORLD CAFÈ”, una pratica di dialogo
strutturata, che ha favorito l’evoluzione delle idee dei partecipanti, che si sono influenzate
reciprocamente, e intessendosi in una fitta rete, hanno dato origine alle dinamiche Social delle
relazioni umane.
Proprio le idee elaborate in Sicilia tra i volontari di Aragona, Lentini, Agrigento e Palermo, hanno
dato vita a significative proposte progettuali culminate in un importante progetto creativo dal titolo
“TENIAMOCI PER MANO”. Il progetto ha coinvolto fasce di età diverse che hanno creato un
clima relazionale affascinante ed estremamente interessante per le diverse opportunità che nella
diversità, proprio per età, ognuno ha dato. Il laboratorio intergenerazionale ha, così, rafforzato e
sviluppato la rete di volontariato GVV valorizzando la trans-regionalità delle best practices già
messe in atto. Il valore del lavoro in rete ha potenziato altresì, un importante senso di appartenenza
che sicuramente fungerà da fattore motivazionale per nuove progettualità.
Un grande esperienza che ancora una volta contraddistingue i GVV siciliani che con impegno e
dedizione si offrono all’altro e diffondono quell’alfabeto affettivo di cui ogni essere umano ha
bisogno, a qualunque età, per vivere una vita degna e densa di veri valori.